HOME PROFILE UFFICIO STAMPA SUPPORTO & DOWNLOAD CONTATTACI NEWSLETTER ACQUISTI

MAN PRODUCE E DISTRIBUISCE IN ITALIA I SOFTWARE NERO, CYBERLINK, DIVX, ENGELMANN, BENVISTA E PRESSIT

 > GLOSSARIO <

ITALIANO

Alta Definizione (HDTV), specifiche e comparazione con gli altri formati:

Video:

NTSC

PAL/SECAM

EDTV

XGA

HDTV 720p

HDTV 1080i

HDTV 1080p

risoluzione

720x480

720x576

852x480

1024x768

1280x720

1920x1080

1920x1080

scansione

interlacciata

interlacciata

progressiva

progressiva

progressiva

interlacciata

progressiva

fps

30 25 60 60 60 30 60

refresh

60Hz 50Hz 60Hz 60Hz 60Hz 60Hz 60Hz

proporzioni

4:3 4:3 16:9 4:3 16:9 16:9 16:9

NTSC: National Television Standards Committee
PAL:
Phase Alteration Line
SECAM:
Systeme Electronic pour Couleur Avec Memoire
XGA:
eXtended Graphics Array
SDTV: Standard Definition TV (NTSC, PAL/SECAM)
EDTV
: Enhanced Definition TV
HDTV: High Definition TV

risoluzione: numero di punti orizzontali e verticali che compongono l'immagine
scansione interlacciata: per aggiornare l'immagine occorrono due refresh, uno per le linee pari e uno per le linee dispari
scansione progressiva: con un solo refresh vengono aggiornate tutte le linee che compongono l'immagine
fps: fotogrammi per secondo
refresh: numero di volte in cui viene aggiornata l'immagine in un secondo
proporzioni: rapporto tra la base e l'altezza dell'immagine (4:3 tradizionale, 16:9 cinematografica)

ASPI: L'Advanced SCSI Programming Interface è un'interfaccia per mandare comandi a una scheda SCSI.

Auto Insert Notification (AIN): La Notifica di Inserimento Automatico è il processo attraverso il quale Windows controlla il CD-ROM per vedere se sono stati inseriti nuovi CD. Questo avviene ogni pochi secondi. Se viene inserito un nuovo CD, vengono automaticamente lanciati i file dell'Autorun.

Blue Book: Vedi CD-Extra.

Bootable CD: Un CD con un settore di avvio. Questo CD ha un sistema operativo che gli permette di lanciarsi automaticamente all'avvio del computer. Viene usato anche per fare CD di ripristino per i PC e i notebook.

Buffer Underrun: Questo è ciò che avviene quando i dati non vengono trasferiti al Masterizzatore con la stessa velocità con cui esso li scrive. Il buffer contenuto nel Masterizzatore immagazzina i dati provenienti dal Computer. Da qui vengono poi letti e scritti sul CD vergine. Se c'è un'interruzione nel flusso dei dati, il buffer inizierà a svuotarsi. A seconda delle dimensioni del buffer e della velocità di scrittura, esso si svuoterà dopo un certo periodo di tempo, a meno che il sistema non si riprenda.

Burning: Termine utilizzato per indicare la scrittura dei CD.

CD-Extra: Un CD formato da due sessioni. La prima formata di tracce audio, la seconda, solitamente, formata da programmi multimediali/presentazioni. I CD Audio vedranno solo la prima sessione. I PC e i Mac non vedranno la prima sessione, ma solo la seconda.

CD-I: CD-Interattivi. Scritti con lo standard Green book, con tracce audio e video unite. Sono simili ai Video CD, ma richiedono hardware speciale per essere letti da un PC.

CD-Plus: Vedi CD-Extra

CD-XA: XA - eXtended Architecture. Questa è una via di mezzo tra CD-ROM (yellow book) e CD - I (Green book). I CD della Sony Playstation sono scritti in questo modo.

CD-ROM: Il termine usato dalla maggior parte delle persone, per indicare la maggior parte dei CD (tranne i CD Audio). CD-ROM significa Compact Disc - Read Only Memory.

CD-R: Sono i CD vergini su cui è possibile fare solo una scrittura. CD-R sta per Compact Disc – Recordable.

CD-RW: CD riscrivibili: permettono di scrivere, di sovrascrivere, di cancellare e riutilizzare il CD. CD-RW sta per Compact Disc – ReWritable

Codec: COdificatore / DECodificatore. Un codec è un programma che consente di codificare qualcosa (normalmente audio o video) in uno specifico formato e, vicecersa, di riprodurre i file codificati. I codec più diffusi sono MPEG-1, MPEG-2, DivX, MP3, etc...

Digital Audio Extraction (DAE): Questo è un processo utilizzato per acquisire i dati da un' Audio CD in forma digitale. La maggior parte dei CD-ROM moderni la supporta.

Disc At Once (DAO): È un metodo di scrittura dei CD. All'inizio il laser viene acceso, inizia la scrittura del CD, e non si spegne fino a quando l'operazione non termina. È l'opposto del Track At Once (TAO)

DMA: Accesso Diretto alla Memoria. Un processo per trasferire dati direttamente alla memoria di sistema, senza passare attraverso la CPU (Central Processing Unit: Processore). Il DMA aumenta la velocità e l'efficienza permettendo al sistema di continuare a lavorare anche quando sta leggendo dei dati dal drive.

Finalise: Questo è un processo che avviene alla fine della masterizzazione. Il software manderà un comando al masterizzatore per chiudere o la sessione o il disco. Una volta che il disco o la sessione sono stati chiusi, possono essere letti dai lettori CD-ROM.

Formati Video, specifiche:

Video:

VCD

SVCD

DVD

X(S)VCD

DivX

DV

Risoluzione
PAL

352x288

480x576

720x576

720x576
 o minore

720x576
 
o minore

720x576

Risoluzione
NTSC

352x240

480x480

720x480

720x480
 o minore

720x480
 
o minore

720x480

Compressione
Video

MPEG1

MPEG2

MPEG2

MPEG1/2

MPEG4

DV

Compressione
Audio

MPEG1

MPEG1

MPEG2
AC3
MPEG1 MP3
WMA
DV

Dimensioni
per
minuto

10 MB

10-20 MB

30-70 MB 5-20 MB 1-10 MB 216 MB

Min su CDR 74

74

35-60

15-20 35-100 60-180 3

Ore su DVDR

-

-

2-4 - 13-26 20

Compatibilità
lettori DVD

Ottima Buona Massima Bassa Bassa Nessuna

Utilizzo CPU

Basso Alto Molto Alto Alto Molto Alto Alto

Qualità*

Buona Ottima Massima Ottima Ottima Ottima

* la qualità dipende dalla dimensioni per minuto di video: più MB/min indicano una qualità maggiore.

Green Book: Vedi CD-I

Hybrid CD: Un CD che comprende dati per PC e Macintosh insieme. Il PC non può vedere i file del Macintosh e viceversa

IDE: Integrated Drive Electronics. Un'interfaccia che incorpora il controller all'interno del drive.

File Immagine (.nrg): Un file creato su Hard Disk dal software di masterizzazione nel quale sono contenuti tutti i file che andranno a comporre il CD nello stesso ordine in cui poi verranno scritti. Questo file viene creato se il disco non viene scritto "al volo"

ISO9660: ISO9660 è un file system standard. Ci sono 3 diversi livelli di file system ISO. Le caratteristiche sono: - Tutti i file e le cartelle sono scritti in ordine alfabetico con le cartelle prima dei file. (Così in qualunque ordine vengano posti sul CD verranno visti in questo modo).
Tutti i nomi dei file non devono superare gli 8 caratteri di lunghezza con un suffisso di 3 caratteri (es. MSCDEX.EXE) - Questo era il primo livello di ISO9660. Il secondo livello permette di usare fino a 63 caratteri per i nomi dei file e comprende più caratteri rispetto alle serie A - Z e 0 - 9.

Jitter / Jitter Correction: Jitter è un effetto utilizzato nella Digital Audio Extraction. I CD Audio non richiedono un accurato indirizzamento a blocchi. Quando i dati del CD-ROM vengono letti e la lettura viene interrotta per scrivere nella coda FIFO la testina potrebbe non ritornare nel punto esatto dove si era interrotta. Questo può causare la sovrapposizione di una parte dei suoni oppure dei disturbi audio. La Jitter correction è un processo che avviene via software e si occupa di eliminare i problemi di sovrapposizione dell'audio.
Nota: alcuni CD-ROM possono riconoscere accuratamente l'inizio di un blocco, questo senza che venga usata la Jitter.

Lead in / Lead out: Il Lead in e il Lead out vengono scritti all'inizio e alla fine del CD. Il Lead in contiene la TOC (Table of contents), informazioni circa il modo in cui è scritto il CD e in che punto termina la sessione o il disco. Il lead out è più piccolo rispetto al lead in, poiché dice soltanto al CD "Questa è la fine". Il lettore dovrebbe aspettarselo visto che il Lead in da informazioni al lettore sul punto in cui termina la sessione/disco.

Loss of Streaming: Vedi Buffer Underrun

Mixed mode CD: Vedi CD-XA

Multiread: Un lettore CD / DVD che è in grado di leggere i CD - R e i CD - RW così come i CD / DVD stampati.

Multisession: Un disco sul quale vengono scritte più sessioni viene generalmente definito multisessione. Alcuni esempi possono essere i Photo CD e i CD Extra.
Puoi scrivere su un CD - R o un CD - RW e chiudere la sessione invece del CD; questo ti permetterà di aggiungere altre sessioni in futuro. Devi anche tener conto che chiudere le sessioni richiede un po' di spazio. Un CD con 5 sessioni avrà circa 100Mb di spazio sprecato.

Orange Book: Lo standard Orange Book è stato creato per definire i supporti standard. Ce ne sono tre: part1, 2 e 3
1. Dischi MO (Magneto - Ottici)
2. CD-R
3. CD-RW

On the fly (al volo): Creare un CD senza fare prima l'immagine su Hard Disk si dice scrittura "on the fly" o al volo. Scrivendo in questa modalità aumentano le possibilità di produrre uno Svuotamento di Buffer (Buffer Underrun).

Optimum Power Calibration (OPC): La Optimum Power Calibration è una procedura avviata dal masterizzatore all'inizio del processo di scrittura. Questa consiste nello scrivere in una piccola area del disco (l'area OPC), per controllare se la potenza del laser è giusta. Un errore di OPC è solitamente dovuto a un CD-R rovinato o difettoso. Alcune marche di Supporti sono conosciute perchè provocano spesso errori di OPC.

Overburning: L' overburning è il sistema che permette di scrivere circa 30MB / 3min. in più sui CD vergini (se supportato dal masterizzatore).

Padding blocks: I Padding blocks vengono a volte aggiunti al CD quando avviene uno svuotamento di buffer. Questo permette al CD di essere chiuso.

Plug-in: sono moduli che permettono di aggiungere nuove funzioni a Nero, installando nuovi codec.

Red Book: Lo standard Red Book è stato disegnato per specificare come un Digital Audio CD deve essere fatto.

Rock Ridge: Questa è un'estensione dello standard ISO9660 che viene supportato dai sistemi UNIX. I sistemi Windows e Macintosh non supportano le estensioni Rock Ridge.

SCSI: Small Computer System Interface (SCSI). Una veloce interfaccia multitasking di I/O che collega le alcune periferiche ai PC

Table of contents (TOC): Parte del Lead in, informa il lettore CD-ROM dei contenuti del disco.

Track At Once (TAO): Un metodo di scrittura con cui le tracce sono create una per volta. Il laser si spegnerà tra le tracce e il buffer si svuoterà. Quando tutte le tracce sono state scritte, vengono incisi il Lead in e il Lead out.

UDF: L' Universal Disc Format (UDF) viene usato nella maggior parte dei software per la scrittura a pacchetti. Può essere letto su tutti i sistemi se i driver sono installati correttamente.

Versione ESD: sono i software scaricati da Internet subito dopo il pagamento con carta di credito.

Versione OEM: sono i dischi forniti in omaggio con l'hardware (masterizzatori, lettori DVD, nuovi computer...).

Versione Retail: sono i pacchetti completi in vendita nei negozi.

Wave files (. wav): I file Wave sono dei file sonori registrati dal PC. Possono essere usati per creare CD Audio se la loro durata non è inferiore ai 4 secondi.

WORM: Write Once Read Many (WORM), termine che si riferisce ai supporti non riscrivibili, come ad esempio i CD-R

Yellow Book: Lo standard Yellow book specifica il formato dei CD di dati

INGLESE

AC3: Also known as Dolby Digital, it’s a digital audio format from Dolby Labs™. It can support up to 5.1 channels of audio.

ASF: Advanced Streaming Format: Microsoft\'s answer to Real Media and streaming media generally.

AVI: Audio Video Interleave: The video format most commonly used on Windows PCs. It defines how video and audio are attached to each other, without specifying a codec.

Bitrate: In a bit stream, the number of bits occurring per unit time, usually expressed in bits per second.

CBR/VBR: Constant Bitrate Variable Bitrate. Constant bitrate gives equal bits to each frame of a movie. Variable Bitrate gauges which frames need more bits to maintain a better image. Note: high motion scenes require more bits than low motions scenes.

Decoding: Decoding refers to the process of converting a compressed file to a viewable image.

Demultiplexing: The opposite of multiplexing. In this process, a combined audio/video stream will be separated into the number of streams it consists of (a video stream, at least one audio stream, and a navigational stream). Every VOB encoder demultiplexes the VOB files before encoding (FlasKMPEG, MPEG-2avi, DVD2MPG, ReMPEG-2) and every DVD player does the same (audio and video are being treated by different circuits, or decoded by different filters on a PC).

Digital Video: Digital video is usually compressed because it takes Terabytes (thousands of Gigabytes or for the mathematicians among you: 1012 Bytes) to store an uncompressed movie. Because standard lossless compression is insufficient for video, the video codecs have to get rid of irrelevant information - stuff the human eye won't see or is unlikely to see. Since that is still not enough modern compression, algorithms use keyframes and I and P frames to save space.

DirectX: DirectX is an application program interface developed by Microsoft, first for Windows 95, for creating and managing graphic images and multimedia effects in applications such as games and active Web pages. It includes the DirectDraw API for direct access to video memory.

DivXTM: DivXTM is a video technology that compresses digital video so it can be downloaded over DSL or cable modems in a relatively short time with no reduced visual quality.

Encoding: The process of taking a raw uncompressed file and compressing it to an encoded form while maintaining the quality.

Frame: The basic source of a movie; one frame represents one image. A movie usually runs at 24 frames per second, equaling 24 different images per second. Imagine 24 images with a bird on it. In the first image, the bird is on the left, gradually moving to the right. On the 24th frame the bird is on the right end of the image. When these 24 images are played in sequence fast enough, the human eye sees a bird flying from left to right.

Frameserving: Frameserving is using one utility to decode or read a video file and after it has been decoded, sending it straight to any other video editing or encoding application.

Hue: Hue is the overall gradation of color.

I and P Frames: Frame describing only the differences to the frame before (this is less than accurate but I think you'll get the picture that way). Say we have a keyframe with a bird before a cloudy sky. Then we can use I frames which say something like this: move the bird an inch to the left and one inch to the bottom.

iDCT & Wavelet: The video information inside MPEG files is stored in the frequency domain rather than in the spatial domain (the images we see). That way, the information is compacted and that compactation can be used to compress (reduce) the amount of information you have to send over the transmission channel. MPEG uses the DCT (Discrete Cosine Transform) to translate spatial information into frequency information. To bring back the spatial information from the MPEG stream you have to apply the iDCT, that is, the Inverse Discrete Cosine Transform, that undoes the DCT that was used during encoding. DCT and iDCT are basically the same as DFT (discrete fourier transforms) but the results are integers rather than complex reals you get in i/DFT. For more info please refer to a university-level book about DSP, communication systems, or similar. Wavelets are an alternative basis space. There are infinitely many wavelet bases (Daubechies, Haar, Mexican Hat, "Spline", Zebra, etc.), but their primary feature is that they are localized. Fourier basis functions span all space (from negative to positive infinity). Wavelets are basically individual pulses of waves (at various positions and scales). Their value in compression stems from factors like the grouping, which generally shows that a good 90% of the data is modeled by the low-pass filters, with the high-pass filters generally showing very small values that are mostly details. (Of course, this is not true if the source is noisy in the first place). For images, the greatest value comes from localization of the basis, which means that we can model discontinuities (e.g. edges) VERY well with wavelets. You will NOT get those weird JPEG halos if you use wavelets.

Interlaced: Devices that utilize interlaced scanning paint half of the scan lines (referred to as a field) and then paint the second half. Each field is updated 60 times per second. And a frame, made up of the two fields, is completely refreshed 30 times per second. While interlacing works well on smaller sets, on the bigger TV screens that are out today, the refreshing process may be visible to the eye, so that some people notice a perceptible flickering.

Interleaving: Describes the process of gluing together the audio and the video track at defined points. The player will recognize the interleave points and make sure that both audio and video are played in a manner that the "glued" points match throughout the movie.

Inverse Telecine: The inverse of Telecine. This process is performed to extract the original 24fps of a 29.97fps source.

Keyframe: A complete frame but heavily compressed.

MPEG: MPEG means Motion Picture Expert Group and it's THE resource for video formats in general. This group defines standards in digital video, among it the MPEG-1 standard (used in Video CDs), the MPEG-2 standard (used on DVDs and SVCDs), the MPEG-4 standard (used in DivX video technology) and several audio standards - among them MP3 and AAC.

MPEG-4: MPEG-4 is a standard defined by the Working Group 11 (Moving Picture Expert Group) of ISO (International Standard Organization) in October 1998 (date of the first draft of the standard). It is the standard for the mature digital era. With its added features, MPEG-4 offers better compression, interactivity, and universal Internet/wireless access to the medium.

Multipass encoding: True multipass encoding is currently available only for WM8 and MPEG-2 (SVCD & miniDVD). An encoder supporting multipass will, in a first pass, analyze the video stream to be encoded and write down a log about everything it encounters. Let's assume we have a short clip that starts out in a dialog scene where we have few cuts and the camera remains static. Then it leads over to a karate fight with lots of fast cuts and a lot of action (people flying through the air, kicking, punching, etc.). In regular CBR, encoding every second gets more or less bitrate (it's hard to stay 100% CBR but that's a detail) whereas in multipass VBR mode the encoder will use the bitrate according to his knowledge about the video stream, i.e. the dialog part gets the available bitrate and the fighting scene gets allotted more bitrate. The more passes, the more refined the bitrate distribution will be. In single pass VBR, the encoder has to base his decisions on where to use how much bitrate solely on the knowledge of the stuff it previously has encoded.

Multiplexing: Video and audio are usually encoded separately. You have to join them to make a movie you can play (you can play audio and video separately in two players but to get synch would be rather hard). During multiplexing, the audio and video tracks are combined into one audio/video stream. The audio and video stream will be woven together and navigational information will be added so that the player can, for example fast forward/backward and still retain synch audio/video.

Normalizing: Normalizing consists of finding the volume peak of a soundtrack and increasing the rest of the soundtrack to that level. This is usually done at WAV level, i.e. all variables are integers so the precision is not as good as in DRC. DRC is preferred over Normalizing.

PCM: Pulse Code Modulation is the most simple binary representation for digital audio. The audio signal is converted in samples according to the frequency of the signal. Every sample is then written in the stream without using any smart compression techniques.

Progressive: Progressive scanning paints all of the scan lines onto the screen at the exact same time, 60 times per second. Progressive scanning was developed for computer monitors in order to decrease flickering. Progressive scan has fewer jagged edges and can show movement in better detail with fewer trails (called artifacts).

Saturation: Saturation is the strength of the colors in a video.

SBC: Smart Bitrate Control. A new way to encode DivX;-). Using Nandub, it can modify many internal codec parameters on the fly during compression, giving you better quality and more control over the encoding.

Telecine: A process to bring a 24fps source (usually a movie is shot at that speed) to 29.97fps or 29.97x2 interlaced fields per second.

VOB Files: All DVD movies are stored in so-called VOB files. VOB files usually contain multiplexed Dolby Digital Audio and MPEG-2 video. VOB Files are called as follows: vts_XX_y.vob where XX represents the title and Y the part of the title. There can be 99 titles and 10 parts, although vts_XX_0.vob never contains any video, usually just menu or navigational information.

Copyright © 1997-2011 MAN S.r.l.

 > IN PRIMO PIANO <

Nero 11

 > i Prodotti MAN <

Nero11Platinum
Nero11Standard
Nero Video
NeroBackItUp
Nero BurnExpress
PhotoMagic
compra
| opportunit� di lavoro | condizioni di vendita | tutela della privacy | Protetto con SSL (128 bit) sito sicuro | stampa questa pagina |
   Copyright � 1997-2011 MAN S.r.l. P.IVA 07875510633 Tutti i diritti Riservati
Click to Verify - This site chose VeriSign SSL for secure e-commerce and confidential communications.